La Tecnologia Biodesign

I Vantaggi della Tecnica Biodesign

Creiamo con cura e professionalità

Anni di ricerca e sviluppo del prodotto, e le molte centinaia di piscine pubbliche e private realizzate in tutto il mondo, ci hanno consentito di sviluppare una tecnologia a basso impatto ambientale, straordinaria per qualità di impermeabilizzazione e per performances strutturali del rivestimento Biodesign brevettato. Schede tecniche dimostrano come le impermeabilizzazioni siano superiori a quelle utilizzate nelle tradizionali piscine per elasticità + 300%, oltre ad avere qualità superiori di resistenza ai raggi UV, ghiaccio, prodotti chimici, e per la durata.

Sei interessato ad una piscina Biodesign?

Non Aspettare Oltre. Contattaci Subito!

La Tecnologia

Il rivestimento strutturale Biodesign, composto da resine appositamente formulate e quarzi, vanta resistenze meccaniche a trazione per flessione doppie rispetto al calcestruzzo strutturale. Queste differenze già superiori in senso assoluto rispetto ai tradizionali sistemi di costruzione piscine, per esprimere il loro valore reale dovrebbero essere confrontate in funzione del loro utilizzo: il rivestimento Biodesign infatti, essendo posato sopra l’impermeabilizzazione e quindi immerso in acqua, non è sottoposto alle sollecitazioni e alle spinte dell’acqua stessa.

  • Descrizione strutturale dell’applicazione del materiale da costruzione Tecnologia Biodesign.
  • Analisi dei materiali e risultati delle prove sperimentali.
  • Analisi dei carichi accidentali.

  • La tecnologia Biodesign offre un elevato grado di sicurezza rispetto alle sollecitazioni generate dalle spinte del terreno e dell’acqua.
  • Il manufatto risulta esente da sovraccarichi dovuti a cedimenti.
  • Il rivestimento strutturale in quarzo e resina è in grado di sopportare agevolmente i carichi secondari.
  • Le proprietà meccaniche del rivestimento strutturale Biodesign sono di grande rilevanza
  • In base alle considerazioni svolte in questo studio, per progetti ordinari Biodesign non Vi è necessità di verifiche strutturali supplementari.

Struttura Biodesign Certificata

Analisi Resistenza a Compressione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA
Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”.

Sei interessato ad una piscina Biodesign?

Non Aspettare Oltre. Contattaci Subito!

Brevetto Biodesign

  • 1 SCAVO
  • 2 TESSUTO PROTETTIVO
  • 3 LINER DI IMPERMEABILIZZAZIONE
  • 4 RETE DI CONSOLIDAMENTO STRATO GREZZO
  • 5 STRATO DI RIVESTIMENTO GREZZO
  • 6 RETE STRUTTURALE INTERMEDIA
  • 7 STRATO DI RIVESTIMENTO DI FINITURA

Una tecnologia a basso impatto ambientale, straordinaria per qualità di impermeabilizzazione e per performance strutturali del rivestimento Biodesign brevettato.

Schede tecniche dimostrano come le impermeabilizzazioni siano superiori a quelle utilizzate nelle tradizionali piscine per elasticità + 300%, oltre ad avere qualità superiori di resistenza ai raggi UV, ghiaccio, prodotti chimici, e per la durata.

Il rivestimento strutturale Biodesign, composto da resine appositamente formulate e quarzi, vanta resistenze meccaniche a trazione per flessione doppie rispetto al calcestruzzo strutturale.

Certificazione dell’impermeabilizzazione

Flessibilità

La tecnologia Biodesign utilizza un Liner impermeabile in EPDM adagiato sopra il terreno e protetto con apposito tessuto Biodesign.

L’EPDM è un materiale chimicamente stabile che è completamente inerte, non contiene additivi inquinanti né metalli pesanti, e non libera sostanze nocive nell’ambiente. Le vecchie installazioni in EPDM possono essere bruciate per produrre energia (dal momento che non emettono diossine), può essere eliminato in una comune discarica, o riciclato per produrre nuovi prodotti in EPDM.
Greenpeace consiglia l’EPDM come alternativa al PVC.

Certificazione dell’impermeabilizzazione

L’EPDM è un polimero sintetico, che da più di 40 anni ha avuto un utilizzo in continuo aumento nell’industria automobilistica e nell’ingegneria civile.

Si tratta di un elastomero ottenuto dalla copolimerizzazione di Etilene, Propilene e Diene Monomero, che viene vulcanizzato. Le lunghe molecole di gomma vengono connesse attraverso legami chimici incrociati, formando un prodotto elastico, chimicamente stabile, con una resistenza imbattibile ai raggi UV, all’ozono, alle temperature estreme e alle sostanze chimiche.